domenica 26 maggio 2024     +39.347.3268683     redazione@iltrafiletto.it
Il Trafiletto notizie su Teramo e Abruzzo in tempo reale

ico title sx Parcheggi blu. Una nuova raccolta firme per revocare la convenzione tra comune di Teramo e Easy Help ico title dx

Attualità
Cronaca

Di Sabatino segnala: "Royalties mai pagate, 50mila euro percepiti dal direttore, convenzione a favore di Easy Help"

ASCOLTA DODO DI SABATINO

«Un euro di soldi pubblici sono un valore assoluto e questa convenzione è molto sbilanciata verso il concessionario piuttosto che verso il comune». Dodo Di Sabatino torna a invocare il rispetto della legalità, il rispetto del denaro pubblico, rispetto che sembrerebbe essere invece accantonato nella convenzione ormai nota stipulata tra il comune di Teramo e la Esay Help, la società che gestisce gli stalli blu. Oltre alle quotidiane segnalazioni sulle tariffe onerose, sulle multe ritrovate con un minuto di ritardo rispetto all'orario previsto dal biglietto, oltre alle multe ritrovate anche da chi si era recato al parcometro per il pagamento, oltre agli stalli blu che dominano il centro cittadino, Di Sabatino pone l'attenzione anche sui numeri e sull'aspetto finanziario. «Le royalties che il comune dovrebbe ricevere dalla Easy Help perché concedente il suolo pubblico non vengono ricevute. Anzi», denuncia Di Sabatino, «è singolare che i cantieri compensino l'importo che in termini di royalties dovremmo ricevere dal concessionario». Detto in soldoni 140mila euro che dovremmo avere dal concessionario non li avremo mai perché si compensano con gli stalli occupati dalle attività che stanno ricostruendo la nostra città». Ma non solo, Di Sabatino ricorda anche che dei 22 dipendenti della Tercoop ne sono stati riassunti solo 18 quindi in violazione della clausola di tutela prevista dal contratto e sottolinea non da ultimo la somma di 50mila euro corrisposta al direttore del servizio. «È per questo che inizia una nuova raccolta firme per chiedere la revoca di questa convenzione. Confidiamo nell'ultima riflessione da parte di questa amministrazione e lascio ai cittadini le proprie riflessioni».

Galleria