lunedì 15 luglio 2024     +39.347.3268683     redazione@iltrafiletto.it
Il Trafiletto notizie su Teramo e Abruzzo in tempo reale

ico title sx TPL, D’Annuntiis risponde alle accuse del centrosinistra sulla poca innovazione a Teramo ico title dx

Attualità
Politica

“La nuova app è in fase sperimentale. Copriremo l’intera regione”

Arriva oggi la replica da parte dell'assessore regionale Umberto D'Annuntiis alle accuse mosse dai consiglieri del Patto per l'Abruzzo Pepe, Mariani, Cavallari e Pavone sul fatto che "la provincia di Teramo è costantemente tagliata fuori da qualsiasi innovazione che riguardi il trasporto pubblico".

In merito D'Annuntiis risponde:

“Ancora una volta, pur di conquistare un po’ di spazio sulle testate regionali, il centrosinistra distorce la realtà gettando fumo negli occhi degli abruzzesi. L’ultima uscita, inopportuna e ben lontana dalle verità, è firmata dalla premiata ditta Cavallari, Pepe, Mariani e Pavone, che addirittura arrivano a paventare una fantasiosa discriminazione territoriale nella realizzazione dei nuovi servizi per il trasporto pubblico regionale. In merito al progetto Maas, come avevo già precisato in modo chiaro, si tratta di una iniziativa in via sperimentale in aree in cui insistono città capoluogo e comuni Polo in fase avanzata rispetto agli investimenti in infrastrutture per la mobilità, in particolare intermodale e dolce. Dopo la fase sperimentale, ribadisco ai distratti consiglieri di opposizione, l’obiettivo sarà estendere i servizi in App a tutti gli  altri comuni Polo, L’Aquila, Sulmona, Teramo e quelli costieri di tutta la Regione. 
L'iniziativa progettuale regionale è tesa ad allargare a tutta la Regione la Mobilità come servizio, dopo la prima fase di sperimentazione. Pertanto, invito i consiglieri del centrosinistra a prestare una maggiore attenzione a quanto stiamo mettendo in campo per lo sviluppo e la modernizzazione del TPL regionale e che riguarderà ovviamente l’intero Abruzzo senza nessuna discriminazione né tantomeno penalizzazione per alcuni territori. La nostra Regione sta viaggiando verso il futuro della mobilità mentre,  a quanto pare, taluni esponenti dell’opposizione restano fermi al passato e una campagna elettorale terminata da mesi e, per fortuna dell’Abruzzo,  da loro persa. 
Voglio ricordare ai consiglieri inoltre che è stato avviato il progetto Sharing Mobility, su iniziativa di Tua, che vede protagonisti 5 comuni della provincia di Teramo. 
Il progetto coinvolge i comuni di Chieti, Ortona e San Vito Chietino (Lotto 1); Teramo, Giulianova, Alba Adriatica e Tortoreto Lido e Pineto (Lotto 2) per complessive 80 stazioni di e-bike e 270 biciclette. Definito il progetto esecutivo, comprensivo di integrazione tra i sistemi di vendita del TPL e del servizio di sharing, si sta lavorando per avviare quanto prima i servizi”. 
Mi fa piacere constatare , infine, che alla già nota attività strumentale  di Mariani e Pepe si aggiungono i due neo consiglieri  Pavone e Cavallari, anche  se Pavone dovrebbe sapere quanta attenzione ha dato alla 'sua' Roseto la Regione Abruzzo, e qualora non lo sapesse potrebbe chiedere al sindaco. Per quanto riguarda Cavallari spero che la sua attività in Regione sia più produttiva di quella in comune dove è riuscito perfino a perdere, caso quasi unico nel panorama regionale, un finanziamento di 300.000 euro concesso dalla Regione per la sistemazione della strada comunale di Cavuccio che versa in condizioni pietose".  

Galleria