lunedì 15 luglio 2024     +39.347.3268683     redazione@iltrafiletto.it
Il Trafiletto notizie su Teramo e Abruzzo in tempo reale

ico title sx Trattamenti personalizzati per la lotta contro i tumori mammari: il convegno a Teramo ico title dx

Attualità
Cronaca

In Abruzzo il cancro al seno rappresenta il 29% di tutti i tumori femminili: ogni anno 1200 nuovi casi

Si terrà dal 21 al 22 giugno 2024, presso la Sala Conferenze - Lotto II dell’Ospedale "G. Mazzini" di Teramo, il Convegno Medico "Trattamento Personalizzato della Neoplasia Mammaria - Uno Scenario in Continua Evoluzione”.

L'evento è organizzato dalla Direttrice dell'UOC Oncologia Medica, Katia Cannita, e dal Direttore del Dipartimento Oncologico, Carlo D'Ugo, dell’ASL 04 di Teramo, e vedrà la partecipazione di esperti di fama nazionale e internazionale.

Il focus principale dell'evento è sull'oncologia personalizzata, che mira a individuare la terapia più adatta per ciascun paziente. Durante il convegno si discuteranno nuove strategie per i pazienti con patologie mammarie ereditarie, l'importanza dell'oncologia mutazionale e della farmacogenetica per percorsi di cura più efficaci, nonché la gestione multidisciplinare della neoplasia mammaria nei Molecular Tumor Boards.

I temi trattati includono l'analisi dei dati relativi alla Regione Abruzzo per ottimizzare il Registro Tumori, il ruolo dell'Anatomo Patologo e del Genetista nella selezione delle pazienti per profilazioni genomiche, l'importanza della chirurgia profilattica, le nuove strategie in oncologia mutazionale, i percorsi terapeutici personalizzati per le pazienti BRCA mutate e molto altro.

In Abruzzo, il cancro al seno rappresenta il 29% di tutti i tumori femminili ed è il tumore più diffuso tra le donne con circa 1200 nuovi casi ogni anno. La sopravvivenza di tali pazienti è dell’88% a 5 anni grazie a tutte le azioni introdotte dal mondo oncologico.

L'evento, organizzato da Qiblì srl, Provider ECM Nazionale, è patrocinato da CIPOMO - Il Collegio Italiano dei Primari Oncologi Medici Ospedalieri. Il convegno è accreditato ECM (Educazione Continua in Medicina) ed è aperto a Medici Chirurghi, Psicologi, Biologi, Infermieri, Farmacisti e Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico.

Galleria