lunedì 15 luglio 2024     +39.347.3268683     redazione@iltrafiletto.it
Il Trafiletto notizie su Teramo e Abruzzo in tempo reale

ico title sx Il Comitato Difesa Diritti dei Cittadini chiede un incontro al Sindaco D'Alberto relativo al piano antenne comunale ico title dx

Attualità
Politica

"Speriamo di trovare una soluzione per la tutela della salute dei cittadini"

Con una nota del Presidente Andrea Modesti, il Comitato Difesa Diritti dei Cittadini si è rivolto al Sindaco Gianguido D'Alberto chiedendo un intervento tempestivo in ambito di emissioni elettromagnetiche.

Il comitato, in particolare, chiede al Primo Cittadino, soprattutto alla luce delle recenti riforme legislative che hanno innalzato i limiti massimi di emissione dei campi elettromagnetici da 6 a 15 V/m, una moratoria relativa a tutti gli interventi di installazione o potenziamento su infrastrutture di telefonia mobile in territorio cittadino.

Inoltre, i rappresentanti del comitato stesso hanno avanzato la proposta di un incontro con l'amministrazione comunale di Teramo, al fine di imbastire un confronto relativo all'adozione o all'adeguamento di un piano antenne comunale.

“Tanti cittadini sono preoccupati”, chiarisce la nota, “con riguardo alla proliferazione di antenne di telefonia mobile sul territorio anche in zone fortemente antropizzate ( ricordiamo il recente caso di Putignano )”.

Non chiediamo altro che un intervento a tutela della salute pubblica, in virtù di un corretto esercizio del principio di precauzione, anche in ragione della mancanza di chiare ed univoche determinazioni di istituti ufficiali ( ISS e OMS ) relative all'incidenza delle onde elettromagnetiche sull'ambiente e sulla salute umana.

“Speriamo di avere presto un confronto con il primo cittadino al fine di trovare una soluzione che sia in grado di razionalizzare la presenza delle antenne nell'area di Teramo garantendo la tutela della salute”.

Galleria